WHO-Pandemiepakt

Più messa sotto tutela.
Meno libertà.
Meno democrazia.

No al patto pandemico dell’OMS

Di che cosa si tratta?

Dal 2021 la Svizzera sta negoziando con gli altri Stati membri dell’OMS l’adeguamentodelle norme sanitarie internazionali e un nuovo trattato sulle pandemie. Entrambe le intese limitano la nostra democrazia e devono quindi essere respinte. Il Consiglio federale deve prendere una posizione chiara e dire no.. L’obiettivo è rafforzare l’influenza dell’OMS. Entrambe le intese limitano la nostra democrazia e devono quindi essere respinte. Il Consiglio federale deve prendere una posizione chiara e dire no.

WJ
WHO-Pandemiepakt

Chi decide sul patto pandemico?

Il Consiglio federale non sa ancora se sottoporre l’accordo al Parlamento. Ora sono intervenute le Commissioni Affari esteri: chiedono una consultazione. È importante che il Consiglio federale sottoponga il patto pandemico al Parlamento. Solo così si potrà indire un referendum contro l’accordo, in modo chela popolazione possa esprimersi in merito.

Cosa vuole la nostra petizione?

La petizione è rivolta all’Assemblea federale: i consiglieri devono fare in modo che il Consiglio federale sottoponga il patto pandemico al Parlamento. Solo così sarà possibile indire un referendum contro l’accordo, in modo che la popolazione possa votare se il Parlamento dovesse approvare la proposta.

WHO-Pandemiepakt
  • Dr. med. Stephan Rietiker

    Presidente Pro Svizzera

    «Il fatto che l’OMS cerchi una maggiore influenza politica mi inquieta. Il sistema sanitario svizzero funziona molto bene – a livello comunale, cantonale e federale. Non abbiamo bisogno di nuove norme internazionali che ci tolgono margine di manovra e minano la nostra democrazia.»